La storia di Aurora e della sua produzione può essere raccontata da diversi punti di vista: la storia della penna innanzitutto (stilografiche, penne a sfera, roller, matite, etc.) ma anche la storia industriale di Torino e dell'Italia (lo sviluppo economico, le due guerre, il boom, la cultura di massa, l'apertura ai mercati esteri); la storia dei materiali e delle loro evoluzioni (l'ebanite, le resine, l'oro, le leghe metalliche); la storia delle innovazioni tecnologiche (le differenti lavorazioni, le macchine, l'uso del calamaio, dello stantuffo e infine della cartuccia); la storia del design e della grafica pubblicitaria
Officina della Scrittura è un ambizioso progetto di ricupero della Manifattura in strada Abbadia di Stura ancora strutturato come l'antica filanda settecentesca per cui è nato. Situato al primo piano della manifattura, l'Officina della Scrittura non sarà un museo aziendale ma sarà un luogo dove conservare memoria della cultura e delle vicende di un'azienda storica per Torino e per il Piemonte; esporre tracce del segno dell'uomo inteso nel senso più largo del termine: dalla pittura rupestre alla performance di arte contemporanea attraverso la scrittura e i suoi strumenti; vivere un'esperienza di apprendimento diretto del lavoro e delle discipline ad esso collegate come ad esempio la calligrafia e la grafologia; illustrare le antiche tecniche di lavorazione attraverso l'impiego di macchine storiche ancora funzionanti; formare i nuovi artigiani del futuro in una sezione dedicata, dove la formazione professionale sarà unita a quella culturale con ricadute notevoli sul mercato del lavoro e sul territorio. 
Per realizzare questo progetto è necessario raccogliere i frammenti di storia dispersi ovunque nel mondo, smarriti soprattutto durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale, occorre unirli e metterli a disposizione di tutti per ricostruire il cammino percorso da Aurora.

Chiunque possieda penne, cataloghi antichi, stampe storiche o qualsiasi altro materiale, appartenente alle collezioni Aurora, e voglia renderlo patrimonio comune, è pregato di comunicarcelo inviando le foto e scrivendo a info@aureasigna.it