Aurea Signa è un’Associazione nata nel 2004 per impegno e volontà della mia famiglia con un obiettivo ben chiaro in mente: perpetuare il sapere, l’arte del leggere e dello scrivere, dei suoi strumenti, supporti e tecniche, e di tutte le espressioni umane, antiche e moderne, usate al fine di comunicare.
In questi anni l’Associazione ha supportato e sponsorizzato eventi legati alla cultura, all’arte e alla letteratura, con una particolare predilezione verso quelle manifestazioni meno conosciute al grande pubblico ma che hanno il fondamentale compito di scoprire e di lanciare i nuovi talenti, offrendo loro una prima meritata occasione.
Dopo anni di duro lavoro, di ricerca, di analisi, di catalogazioni e di progetti, finalmente, il grande sogno di Aurea Signa e il mio sta per avverarsi: a fine anno nascerà, all’interno dello stabilimento che ospita Aurora, ma completamente staccata dal brand, l’Officina della Scrittura.
Si tratta di una vera e propria “Cittadella della Conoscenza” di 2.500 metri quadri che racconterà, promuoverà e valorizzerà tutto ciò che, nella storia, è legato alla cultura della scrittura e, più in generale, al segno dell’uomo, attraverso diversi percorsi capaci di unire assieme tecnologia e tradizione, futuro, presente e passato.
Nei prossimi mesi vi racconteremo più nello specifico le varie aree dell’Officina e vi terremo aggiornati sullo status dei lavori in modo che anche voi possiate vivere, assieme a noi, l’emozione di questa creazione.

“TERRA AUREA MINIMA” LA PENNA UFFICIALE DI EXPO 2015
Anche Aurora sarà tra i protagonisti dell’ormai imminente EXPO 2015.
La nuova creazione del brand torinese, “TERRA AUREA MINIMA” sarà infatti la penna ufficiale dell’attesissima Esposizione Universale milanese.
Dopo le collezioni dedicate al Sole, al Fuoco, alla Luna e all’Aqua, infatti, Aurora ha voluto rendere omaggio anche a Madre Terra, che ci ospita e che ci nutre e verso cui non sempre portiamo il rispetto dovuto.
Terra Aurea Minima è una penna luminosa e brillante, dall’intenso colore verde, un magnifico oggetto da scrittura che, in un certo senso, porta nelle mani di chi scrive tutta l’energia delle radici di Madre Terra, per dare vita ad una scrittura carica di positività.
Con cappuccio e corpo in resina screziata verde con finiture cromate, la collezione è disponibile nelle versione Stilografica, in 750 pezzi impreziositi dal pennino in oro massiccio, Sfera, in 999 pezzi, Roller in 550 pezzi.

Lo scorso marzo Aurora Penne ha preso parte a Baselworld 2015, l’annuale appuntamento di Basilea, considerato la vetrina principale a livello mondiale per l’industria dell’orologeria e della gioielleria.
Baselworld, infatti, riunisce tutti i player del lusso a livello internazionale che esibiscono le loro collezioni e le novità di prodotto: dai designer agli acquirenti fino alla stampa mondiale e ai consumatori.
Per Aurora, Baselworld è un appuntamento diventato irrinunciabile perché permette di incontrarsi e confrontarsi con i colleghi di altre realtà mondiali, sviluppare strategie e stringere importanti accordi commerciali come, ad esempio, quelli raggiunti con i distributori di Serbia e Messico per l’apertura di nuovi business in questi due paesi.
Nell’edizione 2015 il brand torinese ha presentato in anteprima alcune novità della propria produzione tra cui la Optima 365: una penna esclusiva, in edizione limitata e numerata disponibile in soli 365 pezzi, uno per ogni giorno dell’anno!
Questo nuovo gioiello Made in Aurora, impreziosito con finiture placcate in oro e da un preziosissimo pennino in oro massiccio da 18 carati, è stato una delle novità più interessanti della Fiera di Basilea e sarà lanciato sul mercato italiano ed internazionale nei prossimi mesi.

Sebbene l’Officina della Scrittura, che abbiamo presentato nell’editoriale, sia ancora in fase di realizzazione, c’è già chi ne parla!
La Repubblica, infatti, ha dedicato ben due pagine per raccontare il Progetto, la sua filosofia e i suoi obiettivi.
Il principale quotidiano italiano analizza, all’interno del proprio servizio, tutti gli aspetti che caratterizzeranno la nascente Officina: le parti più tecnologiche e interattive, quelle che ci riportano indietro nel tempo, come la mostra delle 10 penne più importanti della storia della scrittura, e quelle didattiche, dedicate alle scuole e a tutti gli appassionati di un mestiere artigiano sempre affascinante e mai passato di moda.
E se l’articolo di Repubblica ha descritto con entusiasmo questo sogno, diventato finalmente realtà, anche La Stampa ha voluto celebrare in prima persona l’avvenimento. Aurora ed Aurea Signa sono quindi state liete di ospitare, ad inizio Aprile, Mario Calabresi, Direttore del quotidiano piemontese e uomo estremamente sensibile al mondo culturale e alle storie imprenditoriali capaci di dare lustro al nostro Paese.
Calabresi ha potuto visitare di persona il cantiere e conoscere le persone che lavorano per l’Associazione Aurea Signa per poi intrattenersi con Cesare Verona e farsi raccontare, passo dopo passo, le tappe di questo Progetto che regalerà a Torino e all’Italia un nuovo interessantissimo polo culturale.
 Per maggiori informazioni: http://www.stilografica.it/approfondimenti/aurora-aurea-signa-e-l%E2%80%99officina-della-scrittura-214.htm
 Testi e immagini © CASA DELLA STILOGRAFICA SAS